Guida ai Launch Team - ScrivoFacile

Negli hotel di lusso o nei grandi ristoranti hanno il Lunch Team, la squadra dei camerieri del turno del pranzo.


Noi autori indipendenti invece abbiamo il Launch Team. La squadra per il lancio.


Lancio del giavellotto? Macché, il lancio del nostro libro!


Quindi cerchiamo ora di capire bene a cosa serve esattamente un Launch Team (o ARC Team, o Street Team, come si definisce in gergo. No, gli A-Team sono un’altra cosa).


Un Launch Team è un gruppo ristretto di fedelissimi che ha lo scopo di aiutarti col lancio del libro. In che modo? Lasciando una recensione ovviamente!


Questo infatti è il loro incarico principale. A noi le recensioni servono, e se ne abbiamo almeno una decina (così suggerisce Derek Murphy) otteniamo più visibilità. No, non esattamente in termini di algoritmi di Amazon (che comunque in parte ne tengono conto), bensì di apparenza e branding. I numeri a due cifre suggeriscono all’occhio una quantità già considerevole e più recensioni ci sono, più significa che il libro viene letto e, si spera, apprezzato.
Ciò ha sicuramente un impatto maggiore in fase di lancio perché Amazon nei primi 30 giorni dà una propulsione extra al tuo titolo.


Quanto dobbiamo pagare queste persone per lasciare una recensione?


Te lo dico chiaro e tondo subito: zero euro. Le recensioni a pagamento, a parte rari casi di siti legalizzati o riviste con recensioni editoriali, sono severamente vietate. E no, neanche i regali in cambio di recensioni sono accettati.


Allora come si fa a convincere queste persone a “sprecare” una decina di minuti del loro preziosissimo tempo per te?


Semplice: gli dai il libro gratis. E in cambio loro ti lasciano una recensione.


Ma attenzione; Amazon vieta categoricamente qualunque influenza sul giudizio finale dei recensori. Devono essere totalmente liberi di dare quante stelle vogliono e scrivere ciò che vogliono quando vogliono.


Essé, allora c’è pure il rischio che mi lasciano tutti una stella!


Non esattamente… Il fatto è che dipende a chi chiedi di leggere il tuo romanzo e lasciare la recensione.


Mi spiego meglio.



Come reclutare i membri del tuo Launch Team


C’è chi usa (io in passato l’ho fatto) i Facebook Ads per dirigere il traffico a una pagina di iscrizione al proprio Launch Team (lo sapevi che offro un corso espresso sui Facebook Ads?).
I vantaggi sono che puoi ingrossarne le fila più velocemente.
Gli svantaggi sono che fai entrare cani e porci. Ergo, gente a caccia di roba gratuita che poi non ha voglia di recensire.


Un metodo migliore è quello di inviare un invito agli iscritti alla tua newsletter (oddio, ancora non ne hai una? Clicca subito qui e rimedia!). Sono già tuoi fan e ti conoscono, quindi è più probabile che ti aiuteranno.


E se uno si è iscritto ieri alla tua newsletter per scaricarsi il tuo libro gratuito (reader magnet), che non ha ancora letto, e oggi si ritrova l’invito a entrare a far parte del tuo team? Va bene, ma può darsi che sia un po’ troppo presto e che magari poi scopre che non gli piace neanche come scrivi.


Allora sta fermo lì, che te lo dò io il promemoria… cioè, intendevo la dritta. Contatta per il reclutamento solo i tuoi superfan, quelli cioè non solo meramente iscritti alla tua newsletter, ma che aprono tutte le tue email e magari ti rispondono pure ogni tanto. Non ami le newsletter? Allora rivolgiti a quelli che bazzicano più spesso sulla tua pagina Facebook o Instagram e interagiscono coi tuoi post.


Quelle sono le persone più propense ad aiutarti e a lasciare una recensione positiva. Senza bisogno di pungolarli.


Quanto deve essere grande un Launch Team?


Io suggerirei un minimo di 10 persone per le ragioni di cui sopra, ma se fai fatica anche meno ovviamente. Mark Dawson, noto professionista nel self-publishing internazionale, ha alcune centinaia di persone nel suo ARC Team. Ma lui vende milioni di copie!


Come e quando gli passo il libro nuovo?


Crea una cartella su Google Drive o su un qualsiasi altro cloud e caricaci di volta in volta i nuovi libri che vai a sfornare. Puoi utilizzare semplicemente la versione PDF o, in aggiunta, altri formati (EPUB e MOBI) se vuoi. Condividi il link col tuo team tramite la tua mailing list (se ne hai creata una apposita) oppure, se non vuoi risparmiare tempo, tramite email singole o messaggi privati sui social media.
Ricordati di dare tempo a queste persone di leggere il tuo libro per poterlo giudicare! Io suggerisco una finestra di tempo da 2 a 4 settimane prima della pubblicazione ufficiale.


Come fanno poi a lasciare una recensione?


Hai due opzioni qui.


1. Puoi pubblicare, quatto quatto, prima il cartaceo senza dire niente a nessuno. Il tuo Launch Team lascia le recensioni senza acquistarlo e poi esse vengono visualizzate in automatico sulla versione digitale quando, in seguito, la colleghi al cartaceo. Attenzione però che tali recensioni non risulteranno verificate e non solo potrebbero avere meno impatto sui clienti, ma anche (se presenti in maniera eccessiva) essere in parte cancellate da Amazon perché ritenute fraudolente.
Lo stesso discorso vale anche se pubblichi direttamente l’ebook e poi chiedi di recensirlo senza acquistarlo.


2. Puoi mettere l’ebook in promozione gratuita grazie ai 5 giorni di Select e farglielo scaricare così da avere recensioni verificate. Un’alternativa, come suggerisce Emeka Ossai, è di offrire in esclusiva al tuo Launch Team i tuoi libri sempre a 99 centesimi così possono acquistarli e recensirli contribuendo anche economicamente alla tua nobile cause di paladino del self-publishing.


Comunque sia ricorda in seguito di mandare almeno un messaggio di follow-up a queste persone ringraziandole del loro supporto e ricordandogli di lasciare una recensione se già non lo hanno fatto. Gentilezza e cortesia prima di tutto.


Posso usare un nome diverso? Launch Team è impronunciabile (lonch tim).


Michele Amitrani ad esempio usa Squadra di Recensori, un buon nome per definire chiaramente la funzione del suo team. Ma tu puoi usare il nome che vuoi naturalmente, rendilo personale e, perché no, divertente.



A cos’altro serve un ARC Team?


Hai un gruppo di persone che adorano ciò che fai e sono disposte ad aiutarti: cosa c’è di meglio? Chiedigli di passare parola quando esce il tuo libro, fagli scovare eventuali refusi nel tuo testo, o quello che vuoi. Basta che li tratti con rispetto e non come dei dipendenti.


Metodi per assicurarsi la giusta collaborazione dai tuoi membri dell’ARC Team


Il rischio di imbarcare persone che vogliono solo leggersi i tuoi libri aggratis, senza alzare un dito, c’è sempre ma puoi ridurre i rischi con una semplice medicina: la chiarezza. Stabilisci i dettagli del patto tra te e il tuo Launch Team prima di reclutare chicchessia e specifica che chi non ti aiuta seriamente sarà buttato fuori. Detto questo non cacciare via la gente solo perché non ha fatto in tempo a leggere il tuo romanzo e a lasciare una recensione entro i termini stabiliti. Dagli almeno un’altra chance e magari la prossima volta non ti deluderanno!


Insomma, cosa stai aspettando? Vai là fuori e recluta pe tue truppe. È tempo di recensire.


Perché chi fa da sé fa per tre vale sì, ma fino a un certo punto.


Ps. Se hai bisogno di una mano per la creazione del tuo sito o della tua newsletter, sentiti libero di contattarmi.


Category
Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *