Se ti sei perso la mia ultima puntata su RadioScrivo a proposito dei libri morti, devi assolutamente ascoltarla! La trovi qui.


Detto questo, sui social mi imbatto spesso in questa fatidica domanda:


Qual è il modo più economico ed efficace per promuovere i miei libri?



Lo so. Ci sono passato anche io. Ho buttato al vento più di 700 euro per testare i Facebook Ads, prima che cominciassero a funzionare. C’erano clic che mi costavano anche 50 centesimi e magari 0 vendite.



Lo so. Ci sono passato anche io. Mi sono iscritto a decine di gruppi di lettura su Facebook e il mio account è stato bloccato temporaneamente un paio di volte finché non ho compreso le regole della piattaforma e smesso di fare spamming selvaggio.


Lo so. Ci sono passato anche io. Ho abbracciato gli Amazon Ads e sono arrivato a spendere una media di 0,05 centesimi a clic. Fantastico.


Ma c’è un modo per arrivare a spendere 0 euro per ogni clic. Veramente.



Questa è una strategia sempreverde talmente efficace ed economica che, guarda caso, non ho ancora conosciuto una persona in Italia che la adotti.



Sto parlando di newsletter swap. Letteralmente scambio di newsletter.



L’idea di fondo è semplice: io scrivo thriller e tu scrivi thriller. Io ho una mailing list e tu hai una mailing list. Io promuovo il tuo libro ai miei iscritti e tu promuovi il mio ai tuoi iscritti. Punto. Fine.




Quei clic, tramite le nostre email, sono a costo zero. Ma sono clic che hanno altissime probabilità di giungere a una vendita. Questo per un motivo molto semplice:



Se i tuoi iscritti ti seguono assiduamente e apprezzano i tuoi libri si fidano di te. Quindi se gli consigli un libro di un tuo collega scrittore dello stesso genere, loro lo apprezzeranno e ne saranno interessati.
Quindi questa strategia funziona solo se, ripeto:


  • hai una mailing list
  • conosci un altro scrittore con una mailing list
  • scrivete entrambi nella stessa nicchia
  • avete entrambi degli iscritti coi quali interagite regolarmente e avete instaurato un rapporto di fiducia (non che gli proponete robaccia con link di affiliazione tanto per ricavarci qualche soldo)
  • proponi ai tuoi lettori un libro che sai gli potrà piacere

Tutto qui. Eppure nessuno lo fa. E sai perché?
Perché creare una newsletter costa tempo e fatica. Puoi anche fartela gratuitamente con MailChimp ad esempio. Ma no, noi siamo troppo pigri. Siamo troppo occupati a scrivere. Siamo troppo occupati a lamentarci che non riusciamo a vendere abbastanza libri.




Vuoi uscire da questo circolo vizioso e cominciare a investire il tuo tempo in strategie di marketing positive ed efficaci (senza per questo smettere di scrivere)? Fatti una mailing list.



Io ti consiglio SendFox. Sì, costa 49 dollari. Ma una tantum. E poi stai a posto fino a 5000 iscritti. Cinquemila. Immagina di avere cinquemila persone che ti seguono assiduamente e acquistano ogni tuo nuovo libro. Con un clic gratuito tramite le email che gli mandi tu. E immagina se il tuo collega/amico scrittore ne ha altri 5000 ai quali consigliare il tuo stupendo libro. Promozione a costo zero.



Ah dimentivaco, SendFox è il mail provider più semplice che abbia trovato e lo uso personalmente per ScrivoFacile. Altrimenti non te lo consiglierei. E sì, è un link di affiliazione. Quindi se decidi di proseguire e aprirti un account su SendFox (senza spendere nulla di extra) io riceverò un piccolo coupon da utilizzare per mantenere il sito di ScrivoFacile.



Te la senti di smettere di lamentarti e rimboccarti le maniche? I tuoi lettori stanno aspettando di iscriversi alla tua newsletter per sentirti. Vogliono comunicare direttamente con te. Non ignorarli.



ps. Vuoi saperne di più sul mail marketing per autori? Leggiti la mia guida “Self-Publishing Marketing per Scrittori 2.0”. L’hai già letta? Ti sei ricordato di lasciare una piccola recensione su Amazon?  🙂


Pps. Scrivi thriller o gialli e hai una mailing list? Scrivimi a info@scrivofacile.com e magari potremmo collaborare! 😉

Category
Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *